Home Altre Notizie Quote degli underdog: quali squadre potrebbero sorprendere ai Mondiali 2022?

Quote degli underdog: quali squadre potrebbero sorprendere ai Mondiali 2022?

Quote Mondiali 2022

La Coppa del Mondo è uno dei più grandi eventi sportivi e ogni quattro anni i tifosi attendono con ansia la partecipazione della propria squadra nazionale. Ma quali squadre potrebbero sorprendere ai Mondiali del 2022? Negli ultimi anni un numero sempre più alto dei cosiddetti “underdog” si è potuto qualificare nei tornei più importanti. Ma la probabilità che una piccola nazione porti a casa il titolo è paragonabile alla probabilità di vincita di un jackpot al casinò online Svizzera Casino777. Allora perché una squadra svantaggiata non dovrebbe fare scalpore ai Mondiali del 2022 e portarsi a casa il titolo più importante?

Quindi: attenzione ai tifosi di calcio. La Coppa del Mondo 2022 è imminente e siamo curiosi di vedere quali squadre saranno in grado di sorprenderci pure quest’anno. In questo articolo presenteremo al lettore i cinque outsider presunti.

Quali squadre potrebbero sorprenderci ai Mondiali del 2022?

I Mondiali di calcio del 2022 che si terranno in Qatar saranno i primi a svolgersi nel mondo arabo. È una grande opportunità per i padroni di casa di presentare il proprio Paese e la propria cultura al mondo. Allo stesso tempo la Coppa del Mondo rappresenta anche una grande opportunità per gli outsider del calcio di presentarsi sulla scena internazionale. Negli ultimi anni alcune squadre “outsider” sono riuscite ad ottenere dei buoni risultati nei tornei più importanti e sono arrivate sorprendentemente più in cima.

Ai Mondiali di Russia nell’anno 2018, ad esempio, la Croazia ha sorprendentemente raggiunto la finale nonostante non fosse considerata favorita da tanti esperti. Anche la stessa nazione ospitante e l’Uruguay hanno sorprendentemente raggiunto i quarti di finale, pur non essendo grandi nazioni calcistiche.

Quali squadre potrebbero sorprendere in modo analogo ai Mondiali del 2022? Ecco alcuni candidati.

Qatar: un piccolo outsider con grandi ambizioni

Il Qatar è uno dei paesi più piccoli del mondo, tuttavia possiede grandi ambizioni per la Coppa del Mondo. Il paese ha fatto investimenti notevolmente alti nelle infrastrutture nell’arco degli ultimi anni e ora farà tutto il possibile per ospitare un Mondiale di successo. Pur non essendo considerati i favoriti per la Coppa del Mondo 2022, hanno comunque grandi ambizioni e faranno di tutto per ospitare un evento grandioso.

La squadra ha lavorato costantemente sulle sue prestazioni negli ultimi anni ed è già salita al 49° posto nella classifica mondiale della FIFA. Forse i padroni di casa saranno spronati dai loro tifosi e riusciranno a fare la grande sorpresa in patria.

Uruguay: la Celeste

L’Uruguay non sarà una grande nazione dal punto di vista calcisticao, ma negli ultimi anni la squadra ha messo in atto alcune prestazioni di rilievo. Ai Mondiali di Russia 2018, l’Uruguay è stato eliminato dalla Francia nei quarti del finale, ma da allora la squadra ha provveduto ad acquisire alcuni calciatori vincenti ed è quindi diventata più forte.

Il portiere uruguaiano Fernando Muslera è stato considerato come un sicuro rinforzo per la squadra. Inoltre, la squadra possiede anche alcuni giocatori forti in attacco, tra cui Luis Suárez e Edinson Cavani. Le possibilità che l’Uruguay performi sorprendentemente in Qatar non sono affatto scarse.

USA: la squadra in ascesa

Gli Stati Uniti non saranno una nazione calcistica in senso stretto, ma la squadra è migliorata molto negli ultimi anni e potrebbe essere una sorpresa ai Mondiali del 2022. Gli Stati Uniti non hanno partecipato alla Coppa del Mondo 2018, ma da allora la squadra è diventata molto più sicura di sé sotto la guida del nuovo allenatore Gregg Berhalter. La squadra possiede alcuni giocatori forti come Christian Pulisic (Chelsea), Weston McKennie (Juventus) e Josh Sargent (Norwich City). Se tutto vada per il verso giusto, gli Stati Uniti potrebbero sorprendere ai Mondiali del 2022.

Senegal: i Leoni della Teranga

I Lions de la Teranga sono una squadra che negli ultimi anni ha segnato una costante tendenza alla crescita. <All’ultima Coppa del Mondo in Russia nel 2018, a href=”https://sport.sky.it/calcio/mondiali/2018/06/29/aliou-cisse-senegal-mondiali-2018″ target=”_blank”>la squadra di Aliou Cissé è stata eliminata nel turno preliminare, ma ha comunque dimostrato più volte le sue qualità calcistiche. Per i prossimi Mondiali di calcio del 2022, gli avversari del Senegal nel Gruppo A sono i padroni di casa, il Qatar, l’Ecuador e i Paesi Bassi, ma questo non significa che non possano raggiungere le fasi di una squalifica diretta.

Messico: El Tri

La squadra è ricca di giocatori esperti che hanno partecipato a precedenti finali di Coppa del Mondo. Tra i giocatori chiave performano Hirving Lozano, Jesús Corona e Raul Jiménez. Con questo ensemble, il Messico dispone di un ottimo attacco in grado di mettere in crisi le difese avversarie. Tuttavia, la squadra deve anche risolvere alcuni problemi prima di andare alla Coppa del Mondo.

Ad esempio non è ancora riuscita a trovare un ritmo di gioco costante e i risultati sono spesso molto variabili. Anche la difesa deve migliorare per poter reggere il confronto con le linee d’attacco più forti. Tuttavia il Messico è una squadra da tenere assolutamente d’occhio. Se riusciranno a risolvere i loro problemi, potrebbero fare scintille ai Mondiali del 2022.

Corea del Sud: un duro lavoro dietro ai successi

Poche squadre ai prossimi Mondiali in Qatar sono sottovalutate come la Corea del Sud. Non sarà una potenza calcistica come la Francia o il Brasile, ma la squadra di Paulo Bento ha dimostrato più volte negli ultimi anni di saper giocare a calcio. Nella Coppa d’Asia AFC 2019, la squadra guidata da Heung Min Son ha perso per soltanto un filo contro il Qatar, vincitore nei quarti di finale.

Anche se la Corea del Sud non sarà la squadra favorita della prossima Coppa del Mondo, non deve essere sottovalutata. I coreani lavorano audacemente e sono ben organizzati. Se riuscirà ad avere alcuni dei suoi fuoriclasse come Son Heung-min o Ki Sung-yueng in piena forma, la Corea del Sud potrebbe sorprendere anche nel 2022.

Conclusione: un’emozionante Coppa del Mondo 2022 con molte sorprese?

Quella in Qatar è già una delle Coppe del Mondo più insolite di questi tempi, quindi perché non dovrebbe vincere un outsider? Naturalmente le grandi nazioni calcistiche come la Germania, il Brasile o la Spagna sono tra le squadre favorite, ma ci sono alcune squadre che potrebbero sorprendere su tutti i fronti. Gli Stati Uniti, ad esempio, hanno compiuto enormi progressi negli ultimi anni e potrebbero avere un ruolo significativo nella Coppa del Mondo del 2022.

Anche Messico e Senegal hanno dimostrato negli ultimi anni di essere all’altezza. E naturalmente non bisogna dimenticare il padrone di casa, il Qatar: chissà che non riesca a fare scalpore. Allora: quale squadra sorprenderà ai Mondiali del 2022? Chissà, forse una di queste squadre di calcio sfavorite riuscirà a vincere il titolo.

Articolo precedenteCBD e sport: qual è la correlazione tra cannabis e attività sportiva