Home Notizie Juve Juventus: chi è il nuovo direttore generale Maurizio Scanavino

Juventus: chi è il nuovo direttore generale Maurizio Scanavino

Maurizio Scanavino nuovo direttore generale Juve
Foto: Maurizio Scanavino / businesspeople.it

Dopo le dimissioni improvvise di Andrea Agnelli e di tutto il CdA, è già iniziata la nuova era della Juventus. Nella tarda serata di lunedì 28 novembre, nel comunicato stampa diffuso dalla società, è stato eletto il nuovo direttore generale che farà parte del management dei bianconeri: ecco chi è Maurizio Scanavino, il manager che contribuirà al rilancio del club.

Maurizio Scanavino: il curriculum del nuovo DG bianconero

Di origini torinesi, così come si legge sulla scheda allegata alla nota, Scanavino ha conseguito la laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni al Politecnico di Torino. È approdato nel Gruppo Fiat nel 2004 ricoprendo il ruolo di direttore dell’area Brand Promotion, dopo alcune esperienze precedenti sia in Italia che all’estero. In quegli anni è riuscito a rilanciare il marchio della società guidata da Sergio Marchionne, prima di entrare ufficialmente nel settore editoriale.

Nel 2007, infatti, diventa direttore dell’area digitale e marketing della casa editrice de La Stampa, mentre nel 2013 avviene il suo passaggio al Secolo XIX. Dalla fusione tra l’editore del quotidiano torinese e quello genovese nasce il gruppo Itedi, del quale viene nominato Direttore Generale. Durante questa sua esperienza si occupa anche dell’unione con il Gruppo Editoriale L’Espresso, dal quale nascerà il Gruppo Gedi di cui, ad oggi, è non solo Amministratore Delegato ma anche Direttore Generale.

Scanavino e il suo ruolo nella nuova era della Juventus

La figura di Maurizio Scanavino è stata individuata su suggerimento di John Elkann, numero uno di Exor. Il nuovo DG della Juventus avrà il compito di ‘rafforzare il management’ a seguito del terremoto che ha coinvolto il club bianconero.

Articolo precedenteJuventus, dimissioni Agnelli e CdA: ultime news e aggiornamenti
Articolo successivoCosa succederà al mercato della Juve dopo le dimissioni di Agnelli