Home Campionato Juventus-Atalanta finisce in parità, Cristiano Ronaldo sbaglia un rigore

Juventus-Atalanta finisce in parità, Cristiano Ronaldo sbaglia un rigore

Juventus-Atalanta
Foto: Morata e Romero / juventus.com

Juventus-Atalanta è finita con un pareggio: 1 a 1. Un risultato certamente non positivo per i padroni di casa, che rischiano di allontanarsi sempre di più dal vertice della classifica, dominata dal Milan, che stasera incontrerà il Genoa, provando ad allungare ulteriormente il distacco sulle avversarie.

Il vantaggio per la Juventus è arrivato quasi subito, prima della mezz’ora, con una rete bellissima di Federico Chiesa, dopo un avvio brillante che ha visto Ronaldo e Morata far sfumare un paio di occasioni da gol.

Ma l’Atalanta, si sa, è un avversario tosto e la reazione dei bergamaschi non si è fatta attendere: al rientro dagli spogliatoi, la Dea ha trovato il gol del pareggio con Freuler dopo un’azione a dir poco impeccabile, avviata da Palomino e proseguita da Gomez.

Dopo soli cinque minuti, la squadra di casa ha la possibilità di tornare in vantaggio per un calcio di rigore concesso a causa di un fallo su Federico Chiesa, tra le vistose proteste di Gasperini, che viene ammonito. Ma Cristiano Ronaldo calcia male e Gollini blocca il pallone. Il portiere nerazzurro para in seguito anche un tiro di Morata, con un volo strepitoso.

Dall’altra parte anche Szczesny evita ai bianconeri il gol della sconfitta, parando un colpo di testa di Romero e respingendo alcuni tiri di Gomez. Nei minuti finali, un nervosissimo Alvaro Morata lascia il posto a Paulo Dybala, che però non riesce a far molto.

Ennesimo pareggio, dunque, per la Juventus, che raggiunge il terzo posto in classifica con 24 punti; ma mancano ancora da giocare Genoa-Milan e, soprattutto, Inter-Napoli.

Formazioni Juventus-Atalanta

Juventus (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Danilo; Ramsey, Arthur, McKennie, Chiesa; Morata, Ronaldo. All.: Pirlo.

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Malinovskyi, Pessina; Zapata. All.: Gasperini.