Home Coppa Italia Coppa Italia Juve-Inter, le parole di Pirlo: “La consideriamo una finale”

Coppa Italia Juve-Inter, le parole di Pirlo: “La consideriamo una finale”

Andrea Pirlo obiettivi Juve
Foto: Andrea Pirlo / Getty Images

Oggi si gioca il primo match di una settimana che, ancora una volta, dirà molto sul cammino della Juventus in questa stagione. La Juve ha continuato ieri mattina a lavorare, concentrandosi sulla tattica: d’altronde c’è una rimonta in campionato da continuare, c’è una Finale di Coppa Italia da conquistare e, sentendo le parole di Mister Pirlo, la Juve sa perfettamente cosa deve fare.

“Dovremo giocare da Juve, come stiamo facendo nelle ultime partite – spiega Pirlo ai microfoni di Juventus Tv –. Quello di oggi è il secondo round di una grande sfida, la finale è un obiettivo che dobbiamo centrare a tutti i costi: sarà una partita dura e difficile”.

Come approcceranno la sfida i bianconeri? “Partiremo con l’atteggiamento di non essere in vantaggio: la consideriamo come una Finale, e la giocheremo da squadra aggressiva che sa quello che vuole. L’obiettivo è troppo importante per lasciarcelo scappare. Domani tornerà in porta Buffon e Kulusevski partirà dal primo minuto”.

Coppa Italia Juve-Inter: la situazione del gruppo

Continua Pirlo: “Stiamo molto bene, stiamo recuperando, a parte qualche acciacco che valutiamo di momento in momento. Naturalmente c’è un po’ di stanchezza fisica e mentale, ma sapevamo che sarebbe stato così. Siamo in mezzo a partite importanti e ravvicinate, sappiamo di dover stringerci per recuperare e dare il meglio”.

A proposito del concetto di “stringersi”, un esempio molto calzante arriva dal miglioramento della fase difensiva bianconera: “Non c’è una sola chiave per il miglioramento – aggiunge Pirlo –. Giochiamo da squadra, siamo compatti e lavoriamo l’uno per l’altro. Quando non si prende gol il merito è di tutta la squadra”.

Ma l’allenatore ha parlato anche di altro: ha analizzato l’Inter e quanto l’aspetto mentale, fondamentale per portare a casa una sfida del genere, sia in crescita nel gruppo. L’intervista completa è disponibile su Juventus Tv.

Articolo precedenteSerie A: come creare un sito web per gestire il Fantacalcio
Articolo successivoChampions League, Porto-Juventus: dove vederla e probabili formazioni